Chi non è mamma non può capire! #IPM

Chi non è mamma non può capire… come è difficile richiedere la maternità all’INPS!!

Secondo me c’è una cosa che è un vero e proprio incubo legato alla maternità e non sono i pannolini, non è la mancanza di sonno, non è che non puoi più ubriacarti la sera e dormire la mattina fregandotene del mondo, ma sono le PRATICHE AMMINISTRATIVE.
Il maiuscolo è altamente giustificato, ve lo assicuro.
Chi non è mamma, non può capire. L’ho detto.

L’incubo dell’INPS e della richiesta di maternità

Non puoi capire cosa significa essere incinta e dover fare una qualsiasi pratica amministrativa legata alla maternità: su internet le informazioni sono frammentate e frammentarie, nelle aziende nessuno capisce niente, tutti ti rimandano all’inps, questo organismo morente, fatto di file lunghissime, sportelli mai aperti, cartelli informativi appiccicati sulle trombe delle scale: perché? mi chiedo perché? se mi devi dire tu inps che ti occupi degli assegni famigliari solo il lunedì dalle 10.10 alle 10.12 me lo devi dire con un cartello scritto a penna attaccato dietro una colonna sulle scale? che sai che non lo vedrò mai e comunque lo vedrò solo quando sarò lì stanchissima, con mia bella pancia di otto mesi, in un lunedì caldissimo di giugno MA alle 10.13?
E’ tutto così.
Per non parlare se, come molti di noi donne poveracce figlie di questo paese di precari, disoccupati, liberi professionisti, non hai un lavoro a tempo indeterminato, allora lì sei rovinata.
Tu non saprai mai se, quanto, quando ti spetterà una qualsiasi cosa che questo misero stato concede alle donne che hanno figli e ti sentirai completamente persa e anche un po’ senza futuro (sono tragica, ma se sei una particolare giornata, con un particolare sbalzo dell’ormone sbagliato vi assicuro che ci si sente proprio così)

Quindi, la mia idea è questa: uno sportello dedicato alle mamme, gestito da esperti in materia che tutto sanno e che possono dare tutte le informazioni, tutte, possibilmente via mail.

Se un’associazione fa questo deve subito partecipare a Idee per le mamme, un  paese a misura di famiglia, subito! 🙂

La mia reazione dopo la fila all’INPS



NDR: se non dovesse esistere un’associazione che offre questo servizio, le MammeAcrobate hanno nel loro staff una consulente commercialista che può rispondere a tutti i vostri quesiti 😉

***Questo post partecipa a “La tua idea per le mamme”***

7 comments on “Chi non è mamma non può capire! #IPM

  1. wow ma è un’idea fantastica…e sacrosanta.

  2. … appoggio l’idea ! la voto ! … cosa posso fare ??

    Ho circa presente tutte queste cose cosette belle. Sia le code all’inps con il pancione. Sia il non sapere mai cosa cavolo ti spetta.

  3. Ma quanto hai ragione?!?!
    Tanto ovviamente.

  4. Idea bellissima!!!
    Speriamo davvero che qualche associazione prenda spunto 🙂

  5. Ciao Alessandra! Non si può votare 😉 In realtà c’è un progetto promosso da Dash che finanzierà le associazioni che si occupano di sostenere le famiglie e le mamme.
    In parallelo è nata questa iniziativa che invita le mamme a dare suggerimenti alle associazioni: un modo per aiutare le associazioni a capire i reali bisogno delle mamme e magari trovarne delle soluzioni!

    Ho visto il tuo blog http://mommyplanner.blogspot.it/
    è veramente carino!

  6. Grazie Sabina ! … avevo intercettato qualche informazione su twitter su questa iniziativa. Il mio era un modo un po’ ironico per dire che trovavo che la tua idea rispondesse ad una reale “vuoto”!

    Grazie per aver fatto visita al mio blog … e grazie dei complimenti!

    A presto !

  7. arrivo esima ma sono completamente d’accordo. sarebbe uno di quei servizi che costano poco e risolvono molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *