Quando piove d’estate

Noi bambini del cortile delle case popolari che facevamo le sedute spiritiche nelle scale dei condomini.

O all’oratorio estivo che a gruppetti di ragazzine in pantaloncini e canottiere, infradiciate, ci piazzavamo a fare il tifo durante il torneo di pingpong perché c’era l’animatore, quello carino, che sapevamo che arrivava in finale.

E di certi pomeriggi al mare, a resistere sotto l’ombrellone finché il bagnino veniva a chiuderlo. A rifugiarsi poi alla Bussola, mangiare un pezzo di pizzétta bianca, a farsi leggere le carte e il fante era quello che ti piaceva con la bicicletta.

E di quelle estati di solitudine. A vivere sola in Famagosta, ad aspettare quell’amore che ti fa solo aspettare, a scrivere.

La parentesi nella parentesi, quando piove d’estate.

 

1 comment on “Quando piove d’estate

  1. Pingback: 10 Cose struggenti che le nostre figlie non faranno mai | Mammeacrobate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *