Lavorare da casa: gli svantaggi

Crogiolarsi dentro i vantaggi del lavorare da casa va bene, se vi crogiolate dentro i   vantaggi che ho elencato io non farà benissimo alla vostra professione, più al vostro umore, ma va comunque bene.

Facile è anche cadere in giornate depressive in cui i vantaggi scompaiono a favore degli svantaggi, che vi racconto così potete valutare voi stesse! 🙂

  • Tanto tu sei a casa Questa è la frase che nessuna donna che lavora a casa vorrebbe sentirsi dire e che invece sentirà sempre!
    Se qualcuno prima ti dava una mano non vi aspettate che lo faccia più, la risposta sarà sempre: bè, tanto sei a casa, no?
  • Ufficioincasa C’è anche l’hashtag! Che bellezza. Sì, #ufficioincasa significa documenti sparsi sul divano, tappeto, camera da letto, cucina. Avere una scrivania in casa non è cosa da tutti: io ho dovuto sacrificare la scarpiera e ora ho scarpe sparse in ogni dove, al posto dei documenti.
    Ufficio in casa significa disordine. E documenti importantissimi che non si trovano per giorni e che poi ritrovi magicamente dentro la cesta dei giochi di tuo figlio.
  • Casa dolce casa Sempre sulla stessa onda di svantaggio mentre state lavorando e siete concentratissime su un progetto vi scappa la pipì. Può succedere. Vi alzate e nel tragitto scrivania-bagno inciamperete in mezzo ai panni stesi “ops, sono asciutti, sarà meglio raccoglierli”, i giochi di tuo figlio “ops, sono per terra sarà meglio raccoglierli” l’odore di chiuso nelle camere “ops sarà meglio aprire per cambiare aria”, “ops sarà meglio chiudere che si muore di freddo”, un sacchetto di ceci “ops, sarà meglio metterli a cucinare che così stasera è già tutto pronto”, tuo figlio “ops, sei a casa oggi? Ah giusto lo sciopero”, tua mamma “Ah. Sei passata a trovarmi. Certo, anche io avevo proprio voglia di vederti”.
  • Dormire, dolce dormire Il computer è sempre accesso. Perché spegnerlo?Lavori a casa è giusto che sia sempre a disposizione, puoi lavorare quando vuoi.Risultato? Alle 2 di notte siete ancora lì a pinnare su pinterest, con quel progetto da finire di scrivere: sì sì, proprio lo stesso della mattina.

  • Vivo in vacanza da una vita! Che è come dire in vacanza non ci vado mai.

7 comments on “Lavorare da casa: gli svantaggi

  1. Io ho sempre lavorato da casa, ma ero molto severa con me stessa, lo dovevo essere altrimenti mi perdevo tra le cose da fare. Mi ero imposta degli orari fino alle 18 lavoravo e basta, tutto il resto dopo quell’ora. Ora ho cambiato lavoro, costretta, esco di casa e quando sono a casa…sono una casalinga, non perfetta però!!! 😉

  2. Il peggio è farlo capire ai bambini.
    Ora lavoro molto la sera e nel week end e Ida non se ne fa una ragione.

  3. @Moky brava! Qua abbiamo qualche difficoltà a dividere gli ambienti mentali 😉

  4. @Mammachetesta
    Tresor, il mio un anno fa mi vedeva solo un’ora la mattina. Ora potrei anche essere a casa e non dargli da mangiare e sarebbe comunque felice!

  5. 🙂
    Ti invidio comunque!
    A presto!
    🙂

  6. @ArteMamma non lavoro sempre a casa! Sono freelance, lavoro un po’ qua un po’ là, anche fisicamente. Se fossi sempre a casa non concluderei nulla!

  7. Pingback: Freelance in vacanza: le frasi da non dire mai e consigli vari - Castagnamatta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *