Dove trovare il design svedese alla Milano design week

Il design svedese ha invaso le nostre case da diversi anni, portando quel caratteristico mix di minimalismo e accoglienza a misura d’uomo che ha trasformato la nostra concezione di arredo. Ma quanto lo conosciamo? La confidenza con il catalogo Ikea e l’amore per i pezzi più classici la dice lunga sul nostro interesse per lo stile svedese, ma è arrivato il momento di saperne qualcosa di più!

Oggi, proprio in concomitanza con l’inizio del Salone Internazionale del Mobile di Milano, inizia Swedish Design Moves, un programma di quattro anni che mira a farci conoscere il meglio della produzione della Svezia tra design, architettura e moda. Come resistere al richiamo del design svedese?

 

In fiera

Il progetto Swedish Design Moves ha portato in fiera alcuni brand che è bene segnarsi, in modo da poter approfondire il mondo svedese con un percorso vero e proprio. Si parte dal padiglione 6 dove ci attende Hastens con i suoi prodotti tessili per il letto per proseguire al 15 con Zero e al 16 dove espongono le luci di Blond Belysning e Orsjo . Il padiglione 16 poi è ricco di esposizioni con Bla Station e la sua attesissima poltroncina Pocket (la potrete vedere anche in Via Osti 3 allo show-room in zona Missori), Bolon, Karl Andersson & Soner, Lammhults e Swese. Al padiglione 20 ci attendono invece Kasthall (potete visitare lo show-room di Piazza Paolo VI, aperto eccezionalmente fino alle 22 ) e Offecct, che oltre ad essere presente in fiera, presenta sui navigli la nuova esposizione permanente. Business Sweden e White Architects presentano Swedish Design Goes Milan, con una esposizione di 18 designer e aziende, in mostra con pezzi unici, artigianato ed esempi di architettura.

 

Alla Fabbrica del Vapore

Beppe Finessi, il curatore del Salone Satellite, per celebrare i 20 anni del progetto,  allestirà alla Fabbrica del Vapore una retrospettiva di alcuni dei migliori designer che hanno esordito proprio al Salone Satellite. Tra questi troveremo gli svedesi Mia Cullin, Daniel Enoksson, Folkform, Färg&Blanche, Louise Hederström, Lucas Hinnerud e Stefan Holm.

 

A Ventura-Centrale

Qui il festival Ikea ci aspetta con nuove collezioni, dj set, workshop, cinema e incontri. Imperdibile! A Ventura Centrale invece, ci attende una spettacolare installazione frutto della collaborazione tra Nichetto e Byredo Perfume di Ben Gorham con la partecipazione di Salviati, produttore di vetri di Murano dal 1859.

Al teatro Arsenale Armour mon Amour, di Färg & Blanche in collaborazione con Bolon dove vedremo elementi in legno e alluminio cuciti tra loro… effetto wow assicurato! Anna Gudmundsdottir esporrà una selezione di articoli casalinghi usa e getta, creati con artigiani della Svezia meridionale con l’evento Beyond Local. Le scuole svedesi e gli istituti internazionali University of Gothenburg, University of Gävle e Lund University, ci aspettano sempre in zona Lambrate con il meglio della formazione made in Svezia.

In zona centrale invece, potremo incontrare le luci firmate Ateljé Lyktan a Le Suite di Palazzo Segreti in Via Maurizio Quadrio 15.

 

 

Brera

La Pinacoteca di Brera è l’esclusiva location di un evento che porterà in scena le istallazioni di Chipperfield, Patricia Urquiola, Zaha Hadid, Libeskind, Mateus and Boeri. Lo svedese Bolon, in sinergia con Cappellini, ha curato la pavimentazione della mostra, immaginando una sorta di tappeto bianco che potesse fare da superficie alle opere dei designer.

In Via San Marco 1 invece, gli architetti dello studio Claesson Koivisto Rune presentano il frutto della prestigiosa collaborazione con Arflex che ha scelto proprio Brera per celebrare dieci anni di partnership con i designer scandinavi.

 

Altri appuntamenti

In Via Matteo Bandello 14, allo Spazio Rossana Orlandi, troveremo il libro Summit, nel quale Daniel Golling e Gustaf Kjellin hanno racchiuso significative interviste con designer contemporanei. Se siete interessati alla creazione di prototipi (o semplicemente curiosi) non perdete la lezione di Form Us With Love, uno degli studi più prolifici della Svezia, che ci aspetta allo studio Monzini Raboni, nel distretto de Le 5 vie.

Gli appuntamenti con il design svedese, continuano anche dopo la settimana del design di Milano. Tra qualche settimana, Volvo inaugurerà il nuovo showroom firmato dai designer svedesi Tham & Videgård e Acne Studios, aprirà un nuovo negozio di abiti proprio nel quartiere di Brera.

 

Il consiglio

Visto che gli eventi sono tantissimi, e dislocati in varie zone della città, consultate la mappa disponibile su https://www.swedishdesignmoves.com e divertitevi a creare un percorso ideale incrociando questi eventi agli altri che avete segnato in agenda per la settimana del design milanese.

 

Buona design week (svedese) a tutti!

0 comments on “Dove trovare il design svedese alla Milano design week

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *