Cosa fare oggi a Milano: 8 marzo 2017

Perché l’8 Marzo si sciopera e le iniziative da sostenere per la “Festa della Donna” a Milano

E’ una giornata difficile questa. Da capire, da sfruttare. Perché si festeggia l’8 Marzo? Ha ancora senso? Quest’anno con coraggio si è cercato di dare un senso nuovo all’8 Marzo, con uno sciopero generale perché l’educazione alle differenze sia praticata dall’asilo nido all’università, per contrastare la violenza maschile contro le donne e tutte le forme di violenza di genere, contro la violenza delle frontiere, per la libertà sul nostro corpo e sulla nostra salute, per tutte le disuguaglianze tra uomini e donne tuttora presenti nel mondo

>> L’8 MARZO IN 8 PUNTI 

Se le nostre vite non valgono, noi scioperiamo. #NonUnaDiMeno #LottoMarzo

 Ecco 5 iniziative a cui partecipare l’8 Marzo

1. Alle 9.30 Appuntamento in  Largo Cairoli: il corteo proseguirà fino a Palazzo Lombardia in via Galvani per il presidio contro l’obiezione di coscienza di struttura

2. Andare in Piazza Duomo dove ad attenderci ci sarà un enorme telo bianco che coprirà la piazza per accogliere le testimonianze dei passanti, che potranno lasciare un commento riguardo alle tematiche di parità di genere e contro la violenza
3. Andare in Galleria Vittorio Emanuele II dove 100 artiste saranno impegnate nella realizzazione di un enorme mandala di sale colorato nelle più svariate tonalità del rosso, colore simbolo della lotta alla violenza sulle donne (h.15-17:30)

4. Andare al Museo del Novecento dove nella Sala Arte Povera si potrà assistere alle 17 al concerto “Ritratto di Donna” dedicato alle compositrici femminili da Katia Caradonna e Sergio Bonetti

5. Andare al cinema, perché costerà (per tutti) 2 euro, magari scegliendo di vedere proprio “Il diritto di contare”, l’incredibile racconto delle tre pionere afroamericane della NASA che lavorarono a una delle più grandi operazioni della storia: la spedizione in orbita dell’astronauta John Glenn.

0 comments on “Cosa fare oggi a Milano: 8 marzo 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *