Craft Day #1

Complice un appuntamento di lavoro saltato e una riunione rimandata e mi sono trovata ad avere un pomeriggio libero durante la settimana
Già pensavo di spuntare un po’ di cose dalle mie todolist e mi immaginavo a passeggiare in libreria e a godermi le strade del centro semivuote, e invece…. ecco sul display del telefono NIDO NIDO NIDO, il che potete immaginare cosa significhi: “signora l’abbiamo chiamata perchè gabriele non sta tanto bene…..dice di avere mal di pancia”
Mal di pancia???? “si di solito non chiamiamo ma sembra proprio un po’ giù di tono….”
Ok il legame, la simbiosi, ma questa è telepatia!! Per me lo sapeva che mi ero liberata!

Quindi corriamo a recuperarlo, andiamo a casa, mettiamoci a letto per il riposino, e alle 15.30 siamo di nuovo in piedi, e chiusi in casa (non si mai, questo mal di pancia…)

Allora via di pittura!
Prima libera espressione con le dita!
e poi decorazione guidata su canovaccio, con timbrini di patate! 😀

** piccola aggiunta **

i timbrini di patate sono abbastanza semplici da fare, meno da spiegare 🙂 praticamente si tagliano a metà le patate e su ogni metà si devono incidere le forme che ci piaciono
sono partita da forme semplici perchè era tantissimo tempo che non provavo a farne, e non sono venute malaccio!
se vi viene difficile fare le formine in questo modo, potete utilizzare direttamente la frutta o le verdure così come sono: le mele e le pere tagliate a metà sono perfette, ma anche i peperoni per esempio danno degli effetti veramente carini (vengono fuori dei grossi fiori!)
sperimentate! 🙂

15 comments on “Craft Day #1

  1. Che bello! Come si fanno i timbrini di patate?

  2. @igraine: ho aggiunto delle spiegazioni (sommarie) per i timbrini! grazie di essere passata!

  3. E’ un’idea realizzata con i miei primi due figlioli, ma con il piccolo (Gabriele anche il mio!) non ho ancora utilizzato…ideale per giornate fredde come queste, dove mettere fuori il naso è quasi impossibile…

    Ciao
    Giuliana

  4. non è che intanto che fai timbrini lasci perdere la coperta all’uncinetto…vero?;-)
    poi me la mandi la tua interpretazione d’amore?

  5. bello il tuo blog..
    Mi sono aggiunto ai sostenitori.. passa a trovarmi anche tu nel mio se ti va.. e se ti piace aggiungiti ai miei sostenitori…Mi farebbe piacere..
    Buona cucina..
    Matteo

  6. Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  7. ciao, ho autoeliminato il messaggio!?!?!
    Non ho mai provato a farlo…
    Cmq volevo dirti che questa è una bella idea!
    Ciao.
    Giuliana.

  8. @giuliana: sìì lo hai eliminato! grazie di essere passata!

  9. Pomeriggi creativi… i migliori! 😀

  10. Che bello, mitica idea!

  11. bellissimi!mi piace tantissimo l’idea delle mele ma poi come si fa a fissare il colore per evitare che venga via con il lavaggio? forse stirando avevo letto da qualche parte…

  12. @Monique: ciao! allora, se vai dai ferramenta o nei brico, trovi i colori apposta, per colorare sui tessuti.
    noi in casa spesso usiamo gli acrilici normali. visto che avevo notato, durante i nostri pasticci coi colori, che certe maglie non venivano mai pulite, allora mi sono detta, perchè non provare a farlo apposta? 😀 infatti i colori, sempre fissandoli con il ferro, rimangono. anche se immagino che non resisteranno molti lavaggi 🙂

  13. Ma che bello questo post! Ludico e poetico 🙂
    Un abbraccione, ciao
    elena°*°

  14. ciao!! è da un po’ che non passo nel tuo blog..! che bello il tuo bimbo 🙂 chissà che divertimento con quei “timbri”!! lo invidio!! anche io vorrei passare un pomeriggio così spensierato!!

  15. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *