Ecco perché odio la primavera: 5 motivi con cui potrai solo essere d’accordo

Se anche voi siete del #teaminverno non avete bisogno di leggere questo post. Altrimenti leggetelo e cambierete squadra: primavera vade retro!

Io odio la primavera. Non si era capito? Sono l’unica? Per me Marzo è un mese di sofferenze. Sofferenze che si protraggono per mesi, fino circa a Giugno dove inizio ad abituarmi a queste giornate di luce, pollini e rinascita e inizio a trascinarmi per tutta l’estate in attesa dell’autunno.
Non so come facciano le persone a essere contente di questo cambio di stagione.

Il primo giorno di Primavera è oggi

  1. Il concetto di risveglio
    Il concetto di risveglio avrebbe senso se prima esistesse un periodo di letargo!
    Certo che la natura ha tutta questa voglia di risvegliarsi, di rimettersi in moto, di mangiare, di scoprirsi, di accoppiarsi: le piante in pratica erano in uno stato di morte, gli animali a stecchetto, alcuni a dormire per mesi. Ma noi? Vogliamo parlare del nostro periodo di letargo? Da Settembre a Dicembre noi ci siamo già accoppiati, stancati, abbuffati, stressati abbastanza!
    Arriviamo alla primavera stremati!
  2. Il tema piumone
    Parliamo di cose semplici. Ti alzi al mattino, esci dal piumone, tiri sù il piumone e il letto è rifatto.
    Ora? Resisteremo ancora qualche settimana, a sudare ogni notte di più, fino a che un giorno dovremmo toglierlo e combattere con lenzuolino, copertina, copriletto, copertina di riserva da tirare, stirare, sistemare tutte le mattine.
  3. Capelli e cappelli
    Quante volte avete guardato i vostri capelli e vi sarete dette la mattina “Ma sì, inutile pensare alla piega, tanto mi devo mettere il cappello”. Ecco, è finita.
  4. Depilazione
    Eh. Ora iniziamo quella fantastica stagione in cui la depilazione non è più un’optional. Che felicità.
  5. Stanchezza primaverile cronica
    Il nostro corpo ci da’ dei segnali molto molto chiari. Dopo che l’abbiamo forzato tutto l’inverno a fare cose che non dovrebbe fare dovremmo, perché la natura ce lo chiede, spingerlo a fare ancora di più. A muoversi. Ad affrontare giornate più lunghe, con più luce per più ore.
    Dovremmo completamente cambiare il nostro stile di vita, mangiare meno d’inverno, riposarci, aspettare e invece siamo qui, a Marzo, appesantiti e stanchissimi a organizzare picnic di primavera e biciclettate da incastrare tra mille ore di lavoro, gli impegni sportivi dei bambini, i raffreddori di marzo e il cambio di stagione dell’armadio. Sicuri che vi piaccia tanto questa primavera? Io non me ne faccio una ragione.

 

0 comments on “Ecco perché odio la primavera: 5 motivi con cui potrai solo essere d’accordo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *