Cena libanese low cost: al ristorante o… a casa!

Oggi a Milano potete festeggiare la cucina libanese a Dawaii (e poi provare a fare qualche loro ricetta anche a casa!)

Una cena libanese (low cost). Uno dei migliori ristoranti libanesi di Milano, il Dawali, compie dieci anni nel mese di marzo e ci invita alla sua festa con un menu promozionale da provare. Con una spesa di 16/18 euro, potrete assaggiare da oggi piatti a base di carne e vegetariani a vostra scelta, immergendovi nella coinvolgente atmosfera di un locale capace di portare in tavola il meglio della cucina libanese. Mezzeh (ricchissimi antipasti freddi e caldi), falafel, spiedini e dolci, per viaggiare a ogni morso!
Dawaii si trova in Via Corrado il Salico 10, a Milano.
Invece se volete provare la cucina libanese a casa ecco una ricetta per voi

Cucina libanese: il tabulè

Il tabbouleh, o tabouleh, o anche tabulè, può essere considerato il piatto nazionale libanese. In Libano viene servito insieme agli altri mezzé, antipasti vari che accompagnano il piatto princiaple.
La ricetta base può essere arricchita da tanti ingredienti (cetrioli, uvetta, pesce, hummus, olive, peperoni) ma il vero tabulè ha pochi semplici ingredienti: bulgur, cipolla, prezzemolo, menta, pomodori, limone e olio extravergine d’oliva.

Ingredienti

200 g di bulgur
150 g di prezzemolo
30 g di menta
2 pomodori maturi
2 cipolle (bianche) o cipollotti freschi
3 limoni
olio extravergine d’oliva /sale /pepe qb

Lavare il bulgur finché l’acqua non sarà pulita e lasciarlo poi in ammollo in acqua fredda per almeno 60 minuti.
Deve gonfiarsi e diventerà più morbido.
Lavare e tagliare a cubetti i pomodori, tritare le cipolle o cipollotti molto fini, lavare prezzemolo e menta, asciugarli e tritarli finemente. Spremere il succo dei limoni.
In una ciotola capiente mettere il burgul scolato e condirlo con tutti gli ingredienti. Aggiungete olio extravergine d’oliva (circa 5-6 cucchiai).
Lasciate riposare qualche ora prima di servire.

0 comments on “Cena libanese low cost: al ristorante o… a casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *