back-to-school-autunno-montagne

Back to school | Come ricominciare

Arriva settembre.

Lavoro sul letto. Perché non ho ancora una scrivania.
Non la ho più da quando ho lasciato un lavoro, che era più un figlio: a dicembre di quasi due anni fa prendevo appunti nelle notti insonni, per sceglierne il nome, decidere come si sarebbe vestito, quali amici avrebbe frequentato. E non mi ha fatto dormire per un sacco di tempo.
Ma è bello quando non dormi per i figli, anche se diventi matto e perdi qualcosa di te.
A dicembre dell’anno scorso ho scoperto che questo figlio non era mio e l’ho lasciato ai suoi veri (pessimi) genitori
Sono brutti colpi. Chiudi una porta e dietro c’era il tuo figlio illegittimo, e la tua famiglia distrutta, quella vera.
Sono brutti colpi, ma chiudi una porta e vai.
Sono brutti colpi ma vai e sei anche felice.
Felice con qualcun altro, felice anche da sola, con tante parole, tanto internet, tante cose scritte, tanti appunti persi, chilometri, montagne, sorrisi, un camper, tanta insofferenza ma anche tanta indulgenza, tanto, ora va bene così, e poi amiche ritrovate, altri lavori, progetti, litigi, tanta noia, tanta impazienza ma anche tanto, ora va bene così.
Tantissimi baci.
Tantissima insofferenza (l’ho già detto?)
Nostalgia.
Ma una famiglia no?
Il mio bambino.
Non ho ancora una scrivania.
Non ho ancora un mio posto.
E non ho più un gatto.
Ma arriva settembre. Ricomincio a suonare.
Settembre è sempre stato il mio mese preferito.

 

5 comments on “Back to school | Come ricominciare

  1. Ho sempre percepito il mese di settembre come una rinascita…

  2. In bocca al lupo, di cuore. W settembre e W le chitarre! 🙂

  3. @Adriana: anche io!
    @Vale: grazie 😉

  4. Per me l’anno nuovo è sempre iniziato a settembre!

  5. Anche io amo settembre…ma anche maggio!
    A presto!
    :-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *